sabato 29 settembre 2007

Fingers were invented before fork

Ovvero le ribs se magnano co' le mano!


Il Bodean's di Soho è stato il primo di tanti suggerimenti meravigliosi che ci ha fornito la nostra bibbia culinaria e ci siamo tornati svariate volte, sia per la sua posizione piuttosto favorevole sia perché quando c’era desiderio di un po’ di carnina untuosa di salsa bbq e soprattutto della nostra amata clam chowder dopo una giornatina a girare al freddo, there’s no place like Bodeans.

Il ristorante è diviso in due parti. Al piano di sopra c’è il diner all’americana, con ordini al banco e chiamata del numero del tavolo quando è pronto, sgabelli e schermi che passano sport made in USA (cheddupalle!!!).

Il piano di sotto invece è il vero e proprio ristorante stile USA con qualche hint di originalità (ottimo la Grilled Tuna Steak con salsina piccante al mango). Per noi appunto è d’obbligo partire con la clam chowder, che, nonostante non sia servita nella bread bowl come dovrebbe, nel senso che the real McCoy by the Frisco bay è servita dentro una pagnotta a cui viene tolta la mollica, è ugualmente notevole. Per chi non lo sapesse, questa zuppa un po’ corposa è composta da vongole, panna, pezzi di patata, cipolla e pezzi di pancetta.****
Altri ottimi starter sono le chicken wings ed i mostruosamente carichi (pure troppo!) nachos.

Il punto di forza dei main courses sono le meravigliose ribs di maiale o manzo, a cui ultimamente è stato aggiunto pure l’agnello, belle intinte nella salsa bbq e servite con la cosa più atroce della cucina britannica, il coleslaw (la vera insalata del cavolo!) e delle ottime patate fritte. La whole slab è per veri affamati perché di solito c’è più che abbastanza per saziarsi ordinando la metà.
Notevole anche il pulled pork.
Non li abbiamo mai provati, ma c’è anche ampia scelta di burgers di manzo e pollo, bistecche altri side dishes tra cui la baked potato e il corn on the cob.

Tra le birre, ci sentiamo di lodare la canadese Moosehead e segnalare per i più duri e puri amanti della cultura USA la presenza della root beer: no, root non è onomatopeico per l’effetto collaterale della birra, ma trattasi della versione gassata del Listerine (o qualsiasi altra marca di colluttorio a scelta!) molto popolare, e vai a capire perché, tra i bimbi d’oltreoceano.

Strano ma vero, non abbiamo poi mai provato neanche i cocktails, ma promettiamo solennemente di farlo alla prossima visita, sennò che orsetti della perdizione saremmo?

Prezzo medio con starter, botta di costolette e birra circa £20, servizio incluso.
Piccola curiosità: la maniglia di entrata ha la simpatica forma di testa di maiale, giusto per farvi capire che non state entrando in un ristorante vegetariano :-D

***update del 01.10.2007: ora finalmente la zuppa la servono in una pagnotta smollicata sourdough, con tanto di lid da pucciarci dentro!!!!!

3 commenti:

Nerwen ha detto...

Penso di aver preso 7kg solo a sentirne parlare.
E lasciatemi perdere il coleslow, che io me lo metterei pure nel cappuccino, mannaggia a me..
Sembra zozzo al punto giusto, sara' la mia prossima tappa.

London's Bad Idea Bears ha detto...

Io nun gliela fo' con il coleslaw, troppo carico per essere un'insalata e poi coi cavoli non ho questo grande rapporto... ma in una giornatina piovosa come oggi du' costolette zozze e una birra come ci starebbero bene...SLURP!

YB che si è appena magnata du' miserabili pezzi de sushi de M&S e tra un po' morde il tavolo...

BBB ha detto...

Bodean's... e la loro clam chowder... *mette su espressione sognante da Homer Simpsons e fa lo stesso tipico verso* Però oggi qui c'è il sole, è pure tiepido, e a pranzo invece che con il sushi ho avuto un piacevole incontro con spada e verdure alla griglia